Logo Serie A

Chiusa anche la 36esima giornata di Serie A con i posticipi del lunedì, che hanno confermato la buona forma della Fiorentina, vincente davanti ai suoi tifosi contro il Monza in rimonta per 2-1. Nell’altra sfida si impone invece l’Udinese di Fabio Cannavaro (prima vittoria per lui da allenatore in Serie A) al Via del Mare di Lecce, portando a casa 3 punti fondamentali per la sua classifica in ottica salvezza.

Lecce-Udinese 0-2

3 punti come già detto fondamentali per i bianconeri di Cannavaro, che a Lecce contro una squadra già salva avevano una chance più unica che rara per dare uno scossone alla loro classifica. Così è stato, con i friulani che hanno giocato una gara attenta e ordinata, compatti dietro e bravi a pungere davanti, pur lasciando il possesso palla per larghi tratti ai padroni di casa (64% a favore del Lecce). Nel primo tempo, dopo i primi 15 minuti di marca giallorossa l’Udinese si è sciolta iniziando a creare qualcosa davanti e risultando molto pericolosa soprattutto con Success. Il vantaggio è arrivato già nella prima frazione grazie a Lucca, bravo a impattare di testa un cross dalla destra di Pajero. Al riposo si è andati così, con il Lecce di Gotti che nel secondo tempo ha tentato una timida reazione, creando però pochi problemi a Okoye ed alla retroguardia bianconera. Nel finale è poi arrivato anche il raddoppio Udinese per arrotondare il risultato e chiudere senza sofferenza la gara negli ultimi minuti. Autore del 2-0 è stato Samardzic, bravo e reattivo ad avventarsi sulla palla ed a ribattere in rete dopo una respinta di Falcone a centro area. Finisce 0-2, con l’Udinese che esce momentaneamente dalla zona retrocessione e che adesso ha dunque il destino nelle proprie mani nelle ultime due giornate.

Il tabellino di Lecce-Udinese 0-2

Lecce (4-2-3-1): Falcone; Gendrey, Pongracic, Baschirotto, Gallo; Ramadani, Blin (56′ Pierotti); Almquist (72′ Gonzalez), Rafia (56′ Berisha), Dorgu (72′ Oudin): Krstovic. A disposizione: Brancolini, Samooja, Borbei, Venuti, Esposito, Burnete, Touba, Samek. Allenatore Luca Gotti

Udinese (3-4-2-1): Okoye; Perez, Bijol, Kristensen; Ehzibue (74′ Ebosele), Wallace (92′ Zarraga), Pajero, Kamara; Samardzic (92′ Ferreira), Success (67′ Pereyra); Lucca (67′ Davis). A disposizione: Mosca, Padelli, Tikvic, Brenner, Kabasele, Giannetti, Zemura, Pejicic. Allenatore: Cannavaro

Arbitro: Massa

Ammoniti: Blin, Dorgu (L), Pereyra (U)

Espulsi: /

Marcatori: 35′ Lucca, 85′ Samardzic (U)

fiorentina

Fiorentina-Monza 2-1

Chiudiamo con la sfida del Franchi tra la Fiorentina e il Monza. Viola che dopo la finale di Conference League conquistata pochi giorni fa hanno confermato un ottimo stato di forma di fronte a una formazione sempre insidiosa da affrontare come il Monza di Palladino. I ragazzi di Italiano sono partiti un po’ sottotono, forse ancora con le scorie della settimana europea vissuta ad alta intensità emotiva. Ne hanno approfittato gli ospiti, che sono andati in vantaggio già dopo pochi minuti col solito colpo di testa di Djuric, autentica specialità della casa per lui ben servito da Mota. Fiorentina che, scossa dallo svantaggio, ha cominciato a giocare ed a produrre palle gol. Il meritato pareggio è arrivato alla mezz’ora, ancora un colpo di testa stavolta di Nico Gonzalez, appostato sul secondo palo ed abile a raccogliere un cross lungo di Barak. Prima dell’intervallo monumentale chance per Martinez Quarta, che di testa da pochi metri ha mandato la palla alta sopra la traversa. Nella ripresa Fiorentina ripartita forte alla ricerca del gol del vantaggio, col Monza che è lentamente calato alla distanza cercando di agire quasi esclusivamente in contropiede. Al 78esimo si sblocca la gara, con una grande azione personale di Arthur (solo al secondo gol in Serie A, campionato in cui non segnava da oltre 3 anni) che trova dal limite dell’area un gran gol col suo destro, battendo un sempre positivo Di Gregorio, decisivo fino a pochi minuti prima su Mandragora. Vantaggio tutto sommato meritato per la formazione di Italiano, che nel finale ha amministrato il vantaggio senza grosse difficoltà portando a casa tre punti importanti per scavalcare il Napoli, con lo scontro diretto della prossima giornata che si avvicina.

Il tabellino di Fiorentina-Monza 2-1

Marcatori: 9’ Djuric, 32’ Nico Gonzalez, 78’ Arthur

Assist: 9’ Dany Mota, 32’ Barak

Fiorentina (4-2-3-1): Terracciano; Kayode (80’ Faraoni), Milenkovic, Quarta; Parisi (80’ Biraghi); Arthur (80’ Duncan), Mandragora; Nico Gonzalez, Barak, Castrovilli (74’ Beltran); Nzola (61’ Kouamé). All. Italiano

Monza (4-2-3-1): Di Gregorio; Birindelli (64’ Pereira), Izzo, Pablo Marì (73’ D’Ambrosio), Kyriakopoulos (46’ Caldirola); Pessina, Bondo; Zerbin, Dany Mota (64’ Akpa Akpro), Colpani (82’ Carboni); Djuric. All. Palladino

Arbitro: Zufferli di Udine

Ammoniti: 41’ Parisi, 69’ Bondo

Espulsi: /

DiFabio Scalia

Laureato in geologia, da sempre grande appassionato di sport e scrittura. Juventino sfegatato, ma ho anche dei difetti.