Inter in Champion's League

Gara a senzo unico, quella di Riad, dove i nerazzurri si sbarazzano senza troppi complimenti della Lazio di Sarri. Tre reti e due legni per i ragazzi di Inzaghi che la sbloccano al 17′: cross di Bastoni, Dimarco tocca di tacco, sul secondo palo arriva Thuram che insacca per l’1-0.

L’Inter continua a dominare ma non riesce a raddoppiare. Appuntamento con il gol rinviato alla seconda frazione, quando Calhanoglu, implacabile, trasforma un penalty comminato dal direttore di gara per un fallo di Pedro ai danni di Lautaro.

Passano i minuti, ma la Lazio non riesce a raddoppiare; ci pensa l’Inter, con in neoentrato Frattesi, ha trovare il punto del 3-0, in contropiede e su assist dell’ottimo Mkhitaryan. All’89’ l’azione più pericolosa della Lazio che trova la via della rete con Immobile, ma viene annullata dall’arbitro per tocco di mano.

Per i nerazzurri si tratta della terza finale di Supercoppa Italiana: ad attenderli lunedì c’è il Napoli campione d’Italia che ieri si è sbarazzato della Fiorentina con lo stesso risultato.

TABELLINO

Inter-Lazio 3-0
Marcatori: 17′ Thuram, 49′ Calhanoglu (rig.), 87′ Frattesi

INTER (3-5-2): Sommer; Pavard, Acerbi, Bastoni (21′ st De Vrij); Darmian, Barella (21′ st Frattesi), Calhanoglu (36′ st Asslani), Mkhitaryan, Dimarco; Thuram (29′ st Sanchez), Lautaro (29′ st Arnautovic). All. Inzaghi

LAZIO (4-3-3): PProvedel; Lazzari (38′ st Hysaj), Gila, Romagnoli, Marusic (21′ st Pellegrini); Guendouzi (6′ st Luis Alberto), Rovella (6′ st Cataldi), Vecino; Felipe Anderson, Immobile, Pedro (21′ st Isaksen). All. Sarri

Ammoniti: Romagnoli, Vecino e Calhanoglu

DiAndrea Motta

Nell’albo dei pubblicisti dal 2013, ha scritto un eBook sui reporter di guerra e conseguito due lauree. A Catania si è innamorato del giornalismo sportivo; a Londra si è tolto la soddisfazione di collaborare per il Guardian e il Daily Mail. Dal 2014 anche direttore di Voci di Sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *